L’arte del Ricamo: dalla tradizione ai giorni nostri

l'arte del ricamo

Proseguiamo il viaggio dell’arte del Ricamo, nella seconda parte dell’articolo a cura dell’esperta Renata Ebram.

Il ricamo come status sociale

Hai già sentito l’etimologia della parola investimento?

Nasce nel Rinascimento a fianco l’arte del Ricamo, quando i vestiti erano uno dei simboli che rappresentavano la condizione sociale di un individuo.
Il minuzioso lavoro di ricamare motivi sugli abiti era molto prezioso, per questa ragione erano i ricchi e potenti ad utilizzare i tessuti ricamati per dimostrare il loro status sociale.

L'arte del Ricamo e un arazzo storico
credits_ @ wikipedia – Arazzo di Bayeux


Quando commissionavano un abito fatto su misura, come si usava una volta, si doveva considerare la qualità dei gioielli ricamati sull’abito. Ricamavano (e ancora lo fanno) le perle, le gemme e motivi complessi con il filo d’oro. L’arte del Ricamo serviva non solo per adornare, ma soprattutto per esprimere lo status sociale. Tutto ciò rappresentava sicurezza economica. Quando e se per caso, la famiglia falliva, vendevano prima le perle, poi le gemme e se addirittura ancora la situazione non era stabile, bruciavano il tessuto, e ricavavano il filo d’oro.

L’arte del Ricamo come tradizione e identità

Ma non sempre il ricamo era associato solo ai ricchi, molti altri stili di ricamo tradizionali apparvero per ragioni pratiche, come il Sashiko giapponese, che era, in sostanza, un modo per riparare abiti strappati attraverso il ricamo.

Questi ricami, che non vestivano i re, non decoravano le chiese e non utilizzavano oro o seta, facevano parte della cultura di ogni luogo e la loro tradizione veniva trasmessa di generazione in generazione fino a trasformarsi in un retaggio culturale. Ben oltre il lusso e l’ostentazione, il ricamo è un segno di identità e tradizione. 

Arazzo storico sul ricamo
credits_ @ wikipedia – Arazzo di Bayeux

Dove si può studiare l’arte del Ricamo?

Nel corso di ricamo presso IFDA, partiamo dalle basi, dal mondo antico a quello attuale. Introducendo l’alliev* nel mondo del ricamo creativo e di alta moda e aprendo gli orizzonti, vengono offerte competenze tecniche e creative per continuare a dare vita a questa arte millenaria e preziosa.

Si affronteranno diverse tecniche di ricamo, come ricamo libero, ricamo con perline, ricamo 3D, ricamo giapponese (sashiko), ricamo svizzero, ricamo su diverse superficie come cartone, metallo, legno etc, ricamo realistico e la creazione di un pizzo partendo del ricamo su tulle.
Si imparerà come creare accessori ricamati, come spille, nastri, cinture, e bottoni ricamati a mano.

Durante il percorso si consultano i libri più interessanti sull’argomento, e si visitano anche i migliori negozi dove trovare i materiali più pregiati al mondo.

Un’immersione nel mondo del ricamo che porterà ad avere più connessione con la moda e con se stessi.

Quali sono gli sbocchi professionali?

L’intero corso di Ricamo di Milano è strutturato in modo da garantire, una carriera indipendente ad ogni candidato, sia come freelance quindi creando la propria agenzia o lavorando in completa autonomia con i propri clienti come Ricamatore professionista oppure per aziende del settore della moda e del design.

Ecco alcune attività che un ricamatore può svolgere nel settore della moda e oltre:

  1. Decorazione di Abbigliamento: i ricamatori possono essere impiegati per decorare abiti, costumi, cappelli e altri articoli di abbigliamento con ricami intricati. Questo può includere ricami floreali, geometrici, o disegni personalizzati.
  2. Lavoro su Accessori: gli accessori come borse, scarpe, cinture e guanti possono essere arricchiti da dettagli ricamati, aggiungendo un tocco di eleganza e personalizzazione
  3. Arredamento Tessile: nel settore dell’arredamento, i ricamatori possono lavorare su tende, cuscini, tappeti e altri tessili per la casa per creare elementi decorativi che si integrano con lo stile generale di un ambiente.
  4. Lavoro Artistico: alcuni ricamatori creano opere d’arte uniche attraverso il ricamo. Queste opere possono essere esposte come pezzi artistici indipendenti o utilizzate per decorare spazi espositivi
  5. Artigianato Personalizzato: i ricamatori possono offrire servizi di artigianato personalizzato, lavorando su commissione per creare pezzi unici che rispondono alle esigenze e ai gusti individuali dei clienti.
  6. Settore Industriale: in contesti industriali, i ricamatori possono essere impiegati per la produzione su larga scala di articoli tessili decorati, come uniformi, patch aziendali o prodotti di marchi di moda.

Per chi avesse già delle basi, può specializzarsi con l’Arte del Ricamo attraverso il Corso Avanzato di Ricamo e Rammendo!

Leave a comment: